Patrizia Caporossi

Mail: latuffatrice(chiocciola)virgilio.it

Patrizia Caporossi è docente di Filosofia e Storia al Liceo classico Rinaldini di Ancona ed è stata docente alla Ssis dell’Università di Macerata. Intellettuale femminista, saggista, il suo ambito specifico di ricerca, sin dagli anni Sessanta, è venuto a concentrarsi attorno ai temi della filosofia e storia delle donne.

In passato già dirigente dell’Unione Donne Italiane di Modena (1976-1978) e socia sin dalla fondazione della Società delle Storiche Italiane (dal 1989), è stata inoltre presidente provinciale dell’Istituto di Storia del Movimento di Liberazione nelle Marche di Ancona (1985-1986) e commissaria della prima Commissione delle Pari Opportunità della Regione Marche. Ha promosso numerosi dei Seminari Magistrali del Centro studi di genere Joyce Lussu di Ancona. Attualmente, oltre all’attività di ricerca e di insegnamento, Patrizia Caporossi si occupa di corsi di formazione sulla comunicazione e sulla pratica della relazione, relativi alle esperienze e alle metodiche maturate nell’ambito del movimento delle donne, legati anche ad ambienti politici, sindacali e istituzionali, professionali, oltre che scolastici.

Bibliografia

  • L’invidia di Aristotele ovvero della vir-tù (femminile), Affinità Elettive Edizioni, Ancona 2016;

Il pensiero femminile nella filosofia occidentale, a partire da Aristotele, emblema di quella logica del senso dell’essere, di cui le donne risultano (una) mera funzione. Nel fare e disfare continuo quel tessuto connettivo pensante di cui si è naturalmente dotati, è possibile cogliere e maturare un’ottica, non tanto eversiva in sé, ma soprattutto capace di mostrarne le ragioni e i limiti, anche tramite i contributi di una tradizione femminile che si mostra con una propria analitica alternativa, capace di scardinare l’impalcatura strutturale, presunta neutra.

  • L’impegno politico tra le donne, Affinità Elettive Edizioni, Ancona 2014;
  • Mia piccola libertà, Guasco, Ancona 2014;

Il volume raccoglie pensieri declinati in bozzetti e in testualità sospese tra poesia e prosa dove parole, segni, spazi bianchi tracciano nuovi sensi e possibili interpretazioni per ogni lettura. L’autrice “racconta vivendo” la realtà e “la percepisce”, rendendola con tratti impressionistici, alla ricerca della casa interna che alberga nel sé umano.

  • La figura del docente, Ancona 2013;
  • Poesia e Filosofia, Bologna, 2013;
  • Avere 150 anni, Napoli 2012;
  • Joyce Lussu e le nuove generazioni, Bologna, 2012;
  • Teti in mare. Un tuffo rinascimentale, Robin Edizioni, Roma 2011;

Lei. Lui. Ancona. Ottobre. La fine di una stagione anche politica apre a uno sguardo inatteso sul quotidiano. “E può in un attimo risvegliarci. Dal torpore maledetto. Dal timore maledetto. Dall’abitudine soffocante. Dalla rabbia tarpata. Come una poesia.” E un tuffo in mare o sulla nuda terra, un tuffo di fine secolo: per riprendersi la libertà. Per rinascere.

  • Il corpo di Diotima. La passione filosofica e la libertà femminile, Quodlibet, Macerata 2009;

La figura di Diotima emblematicamente appare come il corpo politico del pensiero femminile sull’orizzonte della cultura occidentale e getta il suo sguardo privilegiato sul mondo. Tra visibilità e invisibilità, si staglia così il Movimento delle donne, che può e deve essere protagonista del presente. Grazie alle fondate e documentate ricostruzioni qui proposte, la passione filosofica femminile si fa sostanza politica e, nel nome e nella pratica della libertà femminile, porta tutti i segni del suo vissuto fin dalle origini.

  • Corpi e figure femminili tra visibile e invisibile: le ragioni di una storia, Continente Donna, Falconara 2005;
  • Il giardino filosofico. Verso il luogo della presenza/assenza dell’identità di genere, Unitre, Falconara 2005;
  • Joyce Lussu e la storia, Cuec, Cagliari 2003;
  • Joyce Lussu: le donne e la passione politica, Qcr, Firenze 2002;
  • Donne e scienza: il pensiero occidentale e l’episteme, Cnm, Ancona 2000;
  • Seminare per fare politica al femminile, Coop Com, Ancona, 2000;
  • Tina Modotti, intellettuale organica, Città Futura, Ancona 1998;
  • Identità di genere nel processo di formazione, Provveditorato agli studi, Ancona 1996;
  • Il tramite. Un percorso di libertà femminile, LibroLibero, Milano 1992;
  • Biografia e autobiografia nella storia delle donne, Istituto Gramsci delle Marche, Ancona 1992;
  • La soggettività condivisa in percorso e l’autobiografia, Clueb, Bologna 1992;
  • Le donne nell’anconetano e le loro organizzazioni nel secondo dopoguerra (1943-1959), Il Lavoro Editoriale, Ancona 1985;
  • Le regole ovvero la legislazione per le donne vista dalle donne, Edizioni delle Autonomie, Ancona 1984.

Articoli e varie

  • Joyce Lusse e le nuove generazioni, in “CarteSensibili”, Sasso Marconi 2012;
  • Donne e Risorgimento: una questione storiografica, Ancona 2011;
  • La matrice del Sé, Bologna 2011;
  • Simone Weil, l’indomabile, Napoli 2011;
  • Vedere con gli occhi del cuore, Parma 2011;
  • Il dono della libertà femminile, in AA.VV. (a cura di Giovanna Providenti), La nonviolenza delle donne, “Quaderni Satyagraha”, Libreria Editrice Fiorentina, Pisa-Firenze 2006.

Link dove compaiono articoli, testi, interventi dell’autrice

Il corpo di Diotima. La passione filosofica femminile e la libertà femminile

http://www.youtube.com/watch?v=l9Ic92sod1A

Donne e scienza

http://www.caffe360.it/matfor/donneescienza.pdf

Genere e prospettive di metodo in “CarteSensibili”

http://cartesensibili.wordpress.com/2012/05/07/genere-e-prospettive-di-metodo-di-patrizia-caporossi/

La soggettività di genere come contributo alla biografia del Sé

http://www.caffe360.it/matfor/soggettivita.pdf

Sui Seminari Magistrali di genere Joyce Lussu di Ancona

http://www.mlmagazine.it/seminari-magistrali-di-genere-%E2%80%9Cjoyce-lussu%E2%80%9D-ancona-patrizia-caporossi-ci-racconta-l%E2%80%99anima-di-questa-eccellenza-al-femminile/

Link

Profilo in rete

Blog personale dell’autrice

Scheda a cura dell’Enciclopedia delle Donne

Scheda a cura della Società Italiana delle Storiche

Scheda a cura del Dizionario Treccani

Iniziative

  • Novembre – dicembre 2008, Ancona – Metodo Effe.
  • Aprile 2008, Sasso Marconi – Joyce Lussu e l’impegno politico delle donne.
  • Novembre 2006, Ancona – Epistemologia Femminista, in Ancona città della filosofia.
  • 2006 – 2007, Senigallia – Donne di pace. Pratiche e politiche di relazione.
  • Giugno 2005, Ancona – Donne tra forza e maledizione.
  • Aprile 2005, Falconara Marittima – Streghe: storia e folklore.
  • Marzo 2005, Macerata – “…ma la divisa di un altro colore”. Dialoghi su nonviolenza e differenza.
  • Aprile 2003, Falconara – Joyce Lussu, la partigiana.

 

Scheda curata da Federica Castelli e Nicoletta Stellino

Nicoletta Stellino
Nicoletta Stellino

Nicoletta Stellino si è laureata in Filosofia presso l'Università degli Studi Roma Tre con una tesi sul concetto di autorità e sul rapporto tra potere e politica nel contemporaneo, con particolare attenzione alle questioni affrontate dal pensiero (...) Maggiori informazioni

Federica Castelli
Federica Castelli

Federica Castelli ha conseguito un Dottorato di ricerca presso l'Università di Modena e Reggio Emilia ed è assegnista di ricerca in Filosofia Politica presso l'Università Roma Tre. È stata visiting researcher presso l'EHESS e l'Université Paris (...) Maggiori informazioni

Valentina Riolo
Valentina Riolo

Valentina Riolo (Crotone, 1995) si sta laureando in Scienze filosofiche presso l’Università degli Studi Roma Tre con una tesi dal titolo "Critica della misura neoliberale e nuove prospettive. Contro l'economia dei comportamenti". Si è laureata ne (...) Maggiori informazioni