Patrizia Caporossi

Mail: latuffatrice(chiocciola)virgilio.it

Patrizia Caporossi è docente di Filosofia e Storia al Liceo classico Rinaldini di Ancona ed è stata docente alla Ssis dell’Università di Macerata. Intellettuale femminista, saggista, il suo ambito specifico di ricerca, sin dagli anni Sessanta, è venuto a concentrarsi attorno ai temi della filosofia e storia delle donne.

In passato già dirigente dell’Unione Donne Italiane di Modena (1976-1978) e socia sin dalla fondazione della Società delle Storiche Italiane (dal 1989), è stata inoltre presidente provinciale dell’Istituto di Storia del Movimento di Liberazione nelle Marche di Ancona (1985-1986) e commissaria della prima Commissione delle Pari Opportunità della Regione Marche. Ha promosso numerosi dei Seminari Magistrali del Centro studi di genere Joyce Lussu di Ancona. Attualmente, oltre all’attività di ricerca e di insegnamento, Patrizia Caporossi si occupa di corsi di formazione sulla comunicazione e sulla pratica della relazione, relativi alle esperienze e alle metodiche maturate nell’ambito del movimento delle donne, legati anche ad ambienti politici, sindacali e istituzionali, professionali, oltre che scolastici.

Bibliografia

  • L’invidia di Aristotele ovvero della vir-tù (femminile), Affinità Elettive Edizioni, Ancona 2016;

Il pensiero femminile nella filosofia occidentale, a partire da Aristotele, emblema di quella logica del senso dell’essere, di cui le donne risultano (una) mera funzione. Nel fare e disfare continuo quel tessuto connettivo pensante di cui si è naturalmente dotati, è possibile cogliere e maturare un’ottica, non tanto eversiva in sé, ma soprattutto capace di mostrarne le ragioni e i limiti, anche tramite i contributi di una tradizione femminile che si mostra con una propria analitica alternativa, capace di scardinare l’impalcatura strutturale, presunta neutra.

  • L’impegno politico tra le donne, Affinità Elettive Edizioni, Ancona 2014;
  • Mia piccola libertà, Guasco, Ancona 2014;

Il volume raccoglie pensieri declinati in bozzetti e in testualità sospese tra poesia e prosa dove parole, segni, spazi bianchi tracciano nuovi sensi e possibili interpretazioni per ogni lettura. L’autrice “racconta vivendo” la realtà e “la percepisce”, rendendola con tratti impressionistici, alla ricerca della casa interna che alberga nel sé umano.

  • La figura del docente, Ancona 2013;
  • Poesia e Filosofia, Bologna, 2013;
  • Avere 150 anni, Napoli 2012;
  • Joyce Lussu e le nuove generazioni, Bologna, 2012;
  • Teti in mare. Un tuffo rinascimentale, Robin Edizioni, Roma 2011;

Lei. Lui. Ancona. Ottobre. La fine di una stagione anche politica apre a uno sguardo inatteso sul quotidiano. “E può in un attimo risvegliarci. Dal torpore maledetto. Dal timore maledetto. Dall’abitudine soffocante. Dalla rabbia tarpata. Come una poesia.” E un tuffo in mare o sulla nuda terra, un tuffo di fine secolo: per riprendersi la libertà. Per rinascere.

  • Il corpo di Diotima. La passione filosofica e la libertà femminile, Quodlibet, Macerata 2009;

La figura di Diotima emblematicamente appare come il corpo politico del pensiero femminile sull’orizzonte della cultura occidentale e getta il suo sguardo privilegiato sul mondo. Tra visibilità e invisibilità, si staglia così il Movimento delle donne, che può e deve essere protagonista del presente. Grazie alle fondate e documentate ricostruzioni qui proposte, la passione filosofica femminile si fa sostanza politica e, nel nome e nella pratica della libertà femminile, porta tutti i segni del suo vissuto fin dalle origini.

  • Corpi e figure femminili tra visibile e invisibile: le ragioni di una storia, Continente Donna, Falconara 2005;
  • Il giardino filosofico. Verso il luogo della presenza/assenza dell’identità di genere, Unitre, Falconara 2005;
  • Joyce Lussu e la storia, Cuec, Cagliari 2003;
  • Joyce Lussu: le donne e la passione politica, Qcr, Firenze 2002;
  • Donne e scienza: il pensiero occidentale e l’episteme, Cnm, Ancona 2000;
  • Seminare per fare politica al femminile, Coop Com, Ancona, 2000;
  • Tina Modotti, intellettuale organica, Città Futura, Ancona 1998;
  • Identità di genere nel processo di formazione, Provveditorato agli studi, Ancona 1996;
  • Il tramite. Un percorso di libertà femminile, LibroLibero, Milano 1992;
  • Biografia e autobiografia nella storia delle donne, Istituto Gramsci delle Marche, Ancona 1992;
  • La soggettività condivisa in percorso e l’autobiografia, Clueb, Bologna 1992;
  • Le donne nell’anconetano e le loro organizzazioni nel secondo dopoguerra (1943-1959), Il Lavoro Editoriale, Ancona 1985;
  • Le regole ovvero la legislazione per le donne vista dalle donne, Edizioni delle Autonomie, Ancona 1984.

Articoli e varie

  • Joyce Lusse e le nuove generazioni, in “CarteSensibili”, Sasso Marconi 2012;
  • Donne e Risorgimento: una questione storiografica, Ancona 2011;
  • La matrice del Sé, Bologna 2011;
  • Simone Weil, l’indomabile, Napoli 2011;
  • Vedere con gli occhi del cuore, Parma 2011;
  • Il dono della libertà femminile, in AA.VV. (a cura di Giovanna Providenti), La nonviolenza delle donne, “Quaderni Satyagraha”, Libreria Editrice Fiorentina, Pisa-Firenze 2006.

Link dove compaiono articoli, testi, interventi dell’autrice

Il corpo di Diotima. La passione filosofica femminile e la libertà femminile

http://www.youtube.com/watch?v=l9Ic92sod1A

Donne e scienza

http://www.caffe360.it/matfor/donneescienza.pdf

Genere e prospettive di metodo in “CarteSensibili”

http://cartesensibili.wordpress.com/2012/05/07/genere-e-prospettive-di-metodo-di-patrizia-caporossi/

La soggettività di genere come contributo alla biografia del Sé

http://www.caffe360.it/matfor/soggettivita.pdf

Sui Seminari Magistrali di genere Joyce Lussu di Ancona

http://www.mlmagazine.it/seminari-magistrali-di-genere-%E2%80%9Cjoyce-lussu%E2%80%9D-ancona-patrizia-caporossi-ci-racconta-l%E2%80%99anima-di-questa-eccellenza-al-femminile/

Link

Profilo in rete

Blog personale dell’autrice

Scheda a cura dell’Enciclopedia delle Donne

Scheda a cura della Società Italiana delle Storiche

Scheda a cura del Dizionario Treccani

Iniziative

  • Novembre – dicembre 2008, Ancona – Metodo Effe.
  • Aprile 2008, Sasso Marconi – Joyce Lussu e l’impegno politico delle donne.
  • Novembre 2006, Ancona – Epistemologia Femminista, in Ancona città della filosofia.
  • 2006 – 2007, Senigallia – Donne di pace. Pratiche e politiche di relazione.
  • Giugno 2005, Ancona – Donne tra forza e maledizione.
  • Aprile 2005, Falconara Marittima – Streghe: storia e folklore.
  • Marzo 2005, Macerata – “…ma la divisa di un altro colore”. Dialoghi su nonviolenza e differenza.
  • Aprile 2003, Falconara – Joyce Lussu, la partigiana.

 

Scheda curata da Federica Castelli e Nicoletta Stellino

Nicoletta Stellino
Nicoletta Stellino

Nicoletta Stellino si è laureata in Filosofia presso l'Università degli Studi Roma Tre con una tesi sul concetto di autorità e sul rapporto tra potere e politica nel contemporaneo, con particolare attenzione alle questioni affrontate dal pensiero (...) Maggiori informazioni

Federica Castelli
Federica Castelli

Federica Castelli ha conseguito un Dottorato di ricerca presso l'Università di Modena e Reggio Emilia ed è stata assegnista di ricerca in Filosofia Politica presso l'Università Roma Tre, visiting researcher presso l'EHESS e l'Université Paris VII (...) Maggiori informazioni

Valentina Riolo
Valentina Riolo

Valentina Riolo (Crotone, 1995) studia Scienze filosofiche presso l’Università degli Studi Roma Tre. Si è laureata nella stessa università con una tesi triennale sul concetto di popolazione in Michel Foucault, dopo aver trascorso un periodo di s (...) Maggiori informazioni