Federica CASTELLI – Il pensiero politico di Nicole Loraux

Relatrice: Prof.ssa Federica Giardini
Correlatore: Prof. Giacomo Marramao
Università degli Studi Roma Tre
Facoltà di Lettere e Filosofia
Anno Accademico 2009/2010
Tesi in FILOSOFIA POLITICA
mail: federicacastelli(chiocciola)iaphitalia.org


ABSTRACT

Nicole Loraux può essere considerata una delle più grandi e vivaci menti del panorama intellettuale contemporaneo. Storica, antropologa, classicista, filologa, Loraux ha saputo coniugare mondo antico e psicanalisi in un pensiero che, nei suoi esiti, raggiunge livelli di intenso valore politico.
Coniugando lettura di genere e riflessione politica, Nicole Loraux fa parlare la classicità una lingua politica ben più ampia e generale, che arriva ai nostri giorni, pur nella ferma assunzione metodologica che colloca la grecità come alterità inassimilabile.
Elaborando un discorso squisitamente politico l’autrice illustra unapolis ed uno spazio pubblico scisso, lontano dall’armonia razionale e dal logos, ma anzi  preso tra irrisolvibili divisioni, costitutive e intrinseche – spiega Loraux – al concetto stesso di politico. Attraverso un intenso lavoro sull’immaginario e sulle rappresentazioni sociali, che Loraux rintraccia nelle pratiche di potere antiche – lavoro tanto sistematico da far parlare l’autrice di una vera e propria ideologia dell’Uno – appare come il politico trovi la propria forza e la propria essenza nella scissione e nel conflitto, configurandosi così come una politica del Due. Il Due della divisione, della stasis, della presa di posizione. Ma, in modo ancor più fondamentale, un due che è innanzi tutto il due della differenza sessuale.

Indice:
Introduzione – Il politico diviso di Nicole Loraux

I – Pensare l’Altro, pensare l’altrove
1- Senza ringhiera
2- Tra la cité e la polis, Freud
3- La politica del mito
4- E dunque la politica. La divisione, il conflitto, l’oblio
5- Un passo in più. La donna e le fessure della Storia

II – L’Altro, la donna
1- L’alterità come dispositivo politico
2- Pensare la differenza sessuale ad Atene
3- De-realizzazioni
4- Ancora sulla de-realizzazione

III – Il femminile come operatore politico
1- Soffrire come una donna, morire come un uomo. Il corpo virile tra maschile e femminile
2- Tra Omero, Eracle e Platone
3- L’operatore femminile

IV – Il Politico dell’Oblio
1- Alle porte sia la guerra. Il fantasma del conflitto e della divisione
2- Il Politico dell’Oblio
3- Il femminile, il conflitto. La doppia negazione del politico greco
4- Eris e il legame della divisione

Appendice – Atena. Il femminile non è una donna
1- Il femminile divino
2- Atena, dea civica par excellence

Conclusioni – Il due della politica

Bibliografia
Federica Castelli
Federica Castelli

Federica Castelli ha conseguito un Dottorato di ricerca presso l'Università di Modena e Reggio Emilia ed è assegnista di ricerca in Filosofia Politica presso l'Università Roma Tre. È stata visiting researcher presso l'EHESS e l'Université Paris (...) Maggiori informazioni