Isabella Pinto

MC4A7210Nata a Roma nel 1986, è dottore di ricerca (European Doctorate Label) in Studi Comparati – curriculum Teoria della letteratura – titolo conseguito presso l’università di Roma “Tor Vergata”. Studiosa di Elena Ferrante si interessa del problema delle scritture del sé che utilizzano il potere della finzione per decostruire i modelli di soggettività tramandati dalla tradizione patriarcale. Adottando una metodologia transdisciplinare spazia tra diversi ambiti di ricerca: dai  New Media, allo Storytelling, fino alle più recenti Posthumanism e New Materialism. Ha collaborato con riviste culturali e scientifiche tra cui DWFTesto & SensoAlfabeta2, L’ospite ingrato e lavorato nel mondo dell’editoria romana. Grazie all’esperienza politica iniziata con il movimento studentesco dell’Onda e proseguita con il Teatro Valle Occupato i suoi interessi di ricerca si sono allargati al rapporto tra arte, attivismo e femminismo. Nel 2018 ha co-curato il volume digitale Women Out of Joint. Dopo Hegel, su cosa sputiamo? per le edizioni La galleria Nazionale e Bodymetrics. La misura dei corpi. Quaderno Tre: crisi, conflitto, alternativa, per le edizioni IAPh-Italia. Attualmente fa parte della redazione IAPh-Italia e del gruppo di ricerca EcoPol – studi su altri paradigmi di ecologie ed economie politiche.

Redazione

Del comitato di redazione fanno parte le responsabili dei contenuti del sito, che ricercano, selezionano e compongono i materiali. Sono anche quelle da contattare, insieme alle coordinatrici, per segnalazioni e proposte negli ambiti di loro competenz (...) Maggiori informazioni